Slider

L'assassinio di Florence Nightingale Shore di Jessica Fellowes | Recensione

mercoledì 13 maggio 2020


Nel gennaio 1920 l'infermiera Florence Nightingale Shore viene ritrovata morta nel vagone del treno diretto a Brighton. Quello stesso giorno Louisa Cannon salta giù dallo stesso treno per sfuggire alle grinfie dello zio e iniziare una nuova vita presso la famiglia Mitford.


A soccorrere la ragazza è un agente della polizia ferroviaria, Guy Sullivan, che le indicherà la via per raggiungere Asthall Manor dove Louisa deve tenere un colloquio per il posto di cameriera addetta alla nursery. Ottenuto il lavoro, Louisa stringe subito amicizia con Nancy, una delle sei sorelle Mitford. Nel frattempo a occuparsi dell'omicidio dell'infermiera è proprio Sullivan e Louisa si troverà coinvolta nelle indagini grazie alla curiosità di Nancy e il suo interesse per il poliziotto. I personaggi di questa storia sono esistiti realmente così come è vero che Florence Nightingale Shore è morta in seguito a una aggressione. Nella realtà non è però mai stato trovato il colpevole del crimine. L'autrice gioca di fantasia per rintracciare il responsabile e lo fa coinvolgendo i membri della famiglia Mitford. La prima parte del libro è molto concentrata infatti sulla "presentazione" dei vari personaggi e della vita in casa Mitford. La protagonista, Louisa, è una ragazza molto semplice che si vede costretta a scappare di casa per costruirsi una vita migliore. Abbandona quindi la sua umile dimora per i fasti dei Mitford. Nonostante io sia da sempre affascinata dall'Inghilterra, in questo caso ho trovato la narrazione molto piatta, ricca di elementi superflui alla storia vera e propria. Si inizia con il mistero della morte dell'infermiera per perdersi poi in faccende quotidiane di relativa importanza.

I personaggi sono spesso infantili e si perdono davvero in un bicchiere d'acqua, li ho trovati spesso insopportabili. L'ambientazione ha sicuramente il suo fascino, così come la dimora della famiglia Mitford. La parte che più ho preferito del libro è però quella riguardante lo svolgimento delle indagini. Dopo una brillante premessa il caso viene quasi abbandonato per poi essere ripreso nella parte finale del romanzo che ho trovato decisamente più avvincente di tutto il resto. Per me il libro poteva essere anche solo quella parte finale. C'era vera tensione nella ricerca del criminale e qualche colpo di scena che mi ha sorpresa. Una risoluzione degna di Agatha Christie. Per questo ho sentimenti piuttosto contrastanti riguardo L'assassinio di Florence Nightingale Shore: il caso d'omicidio in sé è stato interessante e avvincente ma si svolge tutto solo nelle ultime 150 pagine circa, per oltre 200 pagine succedono invece eventi non troppo rilevanti. Da una parte quanto narrato aiuta a inquadrare il periodo storico e a capire perché certi personaggi si comportino in un certo modo, ma dall'altra evidenzia la loro superficialità. Non c'è un vero approfondimento né una sorta di critica o ribellione nei confronti di certi limiti imposti dalla società o dalla famiglia. Soprattutto per quanto riguarda le ragazze che non vengono mai prese sul serio ma devono limitarsi a essere mogli e madri o serve in casa d'altri. Loro accettano questo ruolo che è stato scelto per loro e anzi alcune sembrano entusiaste di fronte a questa prospettiva. Solo Louisa riuscirà a farsi forza e a prendere una decisione difficile ma vitale per lei. Dopo la fuga dallo zio però non ho ritrovato più questa grinta e voglia di costruirsi una vita scelta da lei e non imposta dagli altri. Inoltre in molte occasioni si da troppo peso al pensiero della gente e ci si preoccupa di apparire in un certo modo per non "deludere" le aspettative degli altri.

Le premesse erano molto interessanti, soprattutto il fatto di mescolare persone realmente esistite con fatti ricreati dall'autrice. Il romanzo però fatica a ingranare e se siete interessati principalmente alla storia sull'omicidio vi ritroverete un po' delusi. Si tratta infatti più di un romanzo storico che di un vero e proprio giallo. Senza tutta la parte iniziale un po' pesante avrei apprezzato molto di più la storia perché, come dicevo, l'indagine e la risoluzione li ho trovati avvincenti, interessanti e intelligenti.


L'assassinio di Florence Nightingale Shore, Jessica Fellowes

Neri Pozza | €18,00
Disponibile su Amazon e Ibs.it


3/5 ★

Nessun commento:

Posta un commento

Ultimi video

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan