Slider

Land of the Lustrous di Haruko Ichikawa | Prime impressioni

venerdì 29 maggio 2020



Scritto e disegnato da Haruko Ichikawa, Land of the Lustrous (letteralmente "il paese delle pietre preziose") è una delle ultime uscite italiane di J-Pop disponibile in edizione limitata in una box con una variant jacket e 5 illustrazioni. La storia del manga è ambientata in un pianeta la cui popolazione è fatta di gemme. Ogni persona ha il corpo di una pietra diversa ed è in pratica immortale dal momento che, anche in seguito a una rottura, possono rigenerarsi. A sconvolgere la normalità di questa gente ci sono i Seleniti, il popolo della Luna, che rapiscono le gemme per farne armi e gioielli.


È fondamentale quindi sapersi difendere e soprattutto lottare contro le "battute di caccia" dei Seleniti, ma Phos sembra non esserne in grado, anche per via della sua fragilità. In realtà non c'è qualcosa per cui sembra portato, anzi, e per questo viene un po' deriso da tutti. Un giorno però il maestro gli affida un importante incarico. Queste sono le premesse di Land of the Lustrous. Il primo volume è abbastanza introduttivo a parer mio: ci vengono presentati i vari personaggi, conosciamo meglio Phos che sembra il protagonista della storia, vediamo le difficoltà della vita di tutti i giorni di questo popolo ma anche i dubbi e le insicurezze umane. Da una parte i personaggi sembrano molto freddi e distanti da noi per via del loro aspetto asessuato e del corpo prezioso, eppure manifestano delle emozioni e dei sentimenti molto umani. Phos in particolare è alla ricerca del suo posto nel "mondo", deve capire come rendersi utile, cosa fare della sua vita e in un qualche modo riscattarsi dai pregiudizi dei suoi compagni. Viene infatti considerato un pigro buono a nulla e una calamita per le disgrazie. Non sembra avere amici né qualcuno che tenga veramente a lui.


Non c'è però molto spazio per lasciarsi andare perché ogni giorno potrebbe essere l'ultimo per queste gemme. I Seleniti colpiscono infatti in tanti modi diversi e con armi a volte particolari. I momenti introspettivi della storia, che ci aiutano a capire meglio le dinamiche fra i personaggi e le loro caratteriste, sono ben intervallati da momenti d'azione. Queste scene sono spettacolari, cinematografiche, dinamiche e pulite. Il lettore può seguire l'azione senza perdersi grazie alla fluidità del tratto che ho trovato molto interessante. I disegni sono abbastanza semplici ma hanno qualcosa di moderno e accattivante. I volti dei personaggi tendono a essere molto ripetitivi e ho avuto, in qualche occasione, difficoltà a distinguerli però è vero anche che questa caratterista la trovo in linea con la natura stessa delle gemme. Ognuno è fatto da un materiale diverso, hanno qualcosa di non umano nonostante l'apparenza e questo viene reso ancora di più dalla ripetitività dei volti. Ripetitività che non esclude però la loro espressività, inoltre ci sono altri dettagli a cui il lettore può aggrapparsi per distinguere i personaggi. Essendo i loro corpi composti da pietre diversi ognuno ha una caratteristica diversa che viene espressa con piccoli dettagli. Questa cura nel costruire i personaggi mi è piaciuta molto e spero venga sviluppata anche nel prossimo volume.


Land of the Lustrous 1 fa da introduzione ha una storia con grande potenziale: c'è lotta e azione, mistero sull'origine di questo popolo e anche un conflitto interiore sul proprio posto nella società. Le premesse dunque sono interessanti e sono molto curiosa di leggere il secondo volume per vedere che direzione prenderà la storia. Nel frattempo potrei dare una sbirciata all'anime su VVVVID che da qualche clip sembra davvero ben fatto.


Land of the Lustrous, Haruko Ichikawa


J-Pop | €7,50
Seinen | Sci-fi, d'azione


Disponibile su Amazon e Ibs.it


3.5/5 

Nessun commento:

Posta un commento

Ultimi video

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan