Slider

Nekomichi. La via del gatto di Hisae Iwaoka | Recensione

lunedì 24 febbraio 2020


Hisae Iwaoka sta diventando pian piano un nome noto in Italia grazie a Dosei Mansion, Fiori di biscotto e Nuvole bianche pubblicati da Bao Publishing, ma oggi vorrei parlarvi di un'altro suo fumetto edito nella collana Showcase di Dynit. Nekomichi. La via del gatto racconta la vita di una normalissima famiglia giapponese. Eri trascorre le sue giornate occupandosi della casa e della sua famiglia. Un giorno il marito porta a casa un gatto, ma Eri non è una grande fan dei felini. Da piccola infatti ha avuto un incontro non molto amichevole con un gatto e inizialmente non sembra accettare la new entry della famiglia. Più passa il tempo però e più i due sembrano inseparabili.



In Nekomichi sono raccolte diverse storie che ruotano principalmente attorno alla stessa famiglia, quella di Eri. Iwaoka racconta la vita di tutti i giorni di tre persone e un gatto in maniera molto semplice e naturale. Quello che da subito mi ha colpita è l'approccio dell'autrice perché in nessuna occasione tenta di emozionare forzatamente il lettore. Il 90% delle volte che leggo una storia con all'interno un animale domestico spunta sempre un momento strappalacrime. Qui no, è una normalissima cronaca di vita quotidiana ed è questo il grande punto di forza del fumetto. Ogni persona può rivedersi in Eri e nel rapporto speciale che si crea gradualmente con Calzamaglia. Il gatto non è semplicemente un animale nella storia ma un vero e proprio membro della famiglia e così viene trattato da tutti. Penso che questo rispecchi a pieno la realtà di tante famiglie che si legano in maniera profonda al loro animale.

Un altro aspetto molto interessante del fumetto è la quotidianità di Eri, una casalinga. Per alcuni potrebbe sembrare una storia abbastanza noiosa quella di una donna che pulisce tutto il giorno e cucina per il figlio e il marito, in realtà è molto interessante perché fa emergere le abitudini domestiche di una famiglia giapponese. Il Giappone ha una storia e una cultura molto lontani da noi e io trovo affascinante seguire storie anche così semplici proprio per scoprire qualcosa di nuovo. Inoltre, la vita di Eri viene travolta dall'arrivo del gatto. Le pulizie non sono più la stessa cosa, non è più sola durante il giorno, ha un nuovo motivo per essere felice e un nuovo affetto di cui prendersi cura. Noi non sappiamo molto della vita di Eri prima di Calzamaglia, ma sappiamo dal figlio che la sua vita è cambiata in meglio e pian piano notiamo sempre più vivacità in famiglia.


Il tratto dell'autrice iniziamo ormai a riconoscerlo: linee morbide, personaggi dal viso kawaii, molto tondo e leggermente sproporzionato rispetto al corpo. Molto riconoscibile e "diverso" da tanti manga presenti oggi sul mercato. L'unica cosa che non ho apprezzato di Nekomichi sono le tre storie finali completamente slegate da tutti gli altri capitoli. In un fumetto in cui la fa da padrone una famiglia e il suo gatto non ho compreso la scelta di voler inserire tre storie completamente fuori tema. Per questo motivo non sono nemmeno riuscita a godermele come extra perché mi sono sembrate fuori luogo, come degli imbucati a una festa. Avrei capito di più se il fumetto fosse stato una raccolta di racconti come Fiori di biscotti, ma in questo caso non mi è stata chiara la scelta. Questo è diciamo l'unico punto a "sfavore" dell'opera che, per il resto, ho adorato tanto. Mi sono rivista in Eri, nei suoi momenti di gioco e contemplazione con il gatto, ho rivisto i miei gatti in Calzamaglia e ho sorriso per tutta la lettura. Un'opera davvero delicata che vi consiglio di leggere.


Nekomichi. La via del gatto, Hisae Iwaoka

Dynit | €16,90


Disponibile su Amazon


4,5/5 

Nessun commento:

Posta un commento

Ultimi video

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan