Slider

Night Bus di Zuo Ma | Recensione

lunedì 3 settembre 2018


Night Bus, Zuo Ma
Bao Publishing | €18,00
Disponibile su Amazon e Ibs.it

Una ragazza, in viaggio verso casa, si addormenta perdendo la solita fermata. Costretta a deviare il suo percorso, prende l'autobus notturno che la porterà in un viaggio ai confini della realtà.


"La strada è un posto di continui incontri e addii."

L'autobus porta infatti la ragazza in luoghi fantastici, dove tutto sembra essere possibile, che hanno però qualcosa di familiare. La magia dell'autore è legata ai sentimenti e ai ricordi. All'inizio non capivo bene dove volesse andare a parare la storia perché il viaggio sembrava folle, non si capiva cosa fosse reale e cosa no. Anche i personaggi della storia hanno dei tratti quasi animali. È come se non ci fossero confini, tutto si mescola, ma verso la fine si intuisce il senso. Bisogna però essere molto attenti a non farsi sfuggire alcun dettaglio durante la lettura, perché alcuni passaggi sono fondamentali. Le tavole sono molto particolareggiate, ci sono molti elementi che trascinano il lettore in un mondo nuovo.



Nonostante ci siano degli elementi fantastici e irreali, il fumetto si basa sulla quotidianità. Il viaggio non è solo quello fisico della protagonista, ma è un viaggio nei ricordi che stanno svanendo e nell'infanzia ormai passata. È un'opera che va interpretata, secondo me, e che lascia un profondo senso di tristezza una volta conclusa la lettura.
CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan