Slider

Hidamari ga Kikoeru Limit | Prime impressioni

domenica 15 luglio 2018


Hidamari ga Kikoeru Limit, Fumino Yuki
1 volume in corso | Flashbook | €6,90
Shounen-ai | Sentimentale
Su Amazon: https://amzn.to/2mkBtr7

Questo nuovo fumetto segue i due volumi di Hidamari ga Kikoeru. Taichi e Kohei sono coscienti dei loro sentimenti e continuano a frequentarsi anche se la loro relazione sembra non crescere. Impegni di lavoro ed eventi inaspettati metteranno a dura prova Taichi, portando in superficie le sue debolezze e il suo passato.


"Che importa se non ci senti, va benissimo lo stesso"




L'inizio di questo manga l'ho trovato un po' lento e troppo simile al precedente volume. Nonostante siano successe diverse cose fra i due protagonisti, il loro legame non sembra cambiato di una virgola anche a causa dei tentennamenti di Taichi. All'inizio della storia Taichi va in viaggio per lavoro e si avvicina a uno dei suoi responsabili. Kohei invece continua a studiare all'università e a uscire con Maya che cerca di distrarlo. Lui infatti ha compreso bene i suoi sentimenti e vorrebbe qualcosa di più dalla sua relazione con Taichi che è invece ancora titubante.

"Alla fine, io e Kohei, che razza di relazione abbiamo? Non possiamo definirci amici perché degli amici non si baciano, giusto?"




L'autrice continua a parlare di disabilità in maniera sincera grazie anche a nuovi personaggi che avranno un certo peso. Ho apprezzato in particolare che si parlasse delle possibilità di lavoro e che, in questo ambito, ci fossero persone diverse, non solo "normodotati". Inoltre in questo volume conosciamo meglio il passato di Taichi grazie a un incidente che lo coinvolge molto da vicino. È stato un momento davvero toccante. Purtroppo per il resto non sono riuscita a godermi la lettura perché mi è sembrato tutto già visto e, come è successo in precedenza, non ci sono stati sviluppi nella relazione fra i personaggi principali. È davvero un peccato perché le tematiche affrontate sono importanti ma la trama sembra sempre ripetersi senza mai andare avanti.

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate?
CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan