Slider

Mary e il fiore della strega | Recensione

mercoledì 13 giugno 2018


Mary e il fiore della strega, Mary Steward
Editore: Rizzoli | Pagine: 155 | Prezzo: 15,00€
Amazon | IBS.it

Mary Smith è una bambina di dieci anni che sta trascorrendo le vacanze in campagna presso la prozia Charlotte, ma non c'è molto da fare né alcun coetaneo con cui giocare per questo si annoia molto. Un giorno trova un gatto nero e inizia a seguirlo nel bosco dove scopre un bellissimo fiore mai visto prima, un fiore raro e magico.

Strofinando il fiore su una scopa, Mary volerà, assieme al gatto Tib, come una vera strega. Parte così la fantastica avventura di Mary Smith. Penso sia una storia che fa sognare a occhi aperti i più giovani e tornare bambini i più cresciuti, almeno questo è successo a me. Fin dalle prime pagine mi sono innamorata della scrittura dell'autrice perché delicata e poetica. Riesce a immergere il lettore nella storia con piccole descrizioni mirate. La protagonista vivrà un'esperienza unica entrando in una scuola per streghe dove non tutto è come sembra. Qui le vicende si fanno più tese e cupe, io ho avuto i brividi ed è stato un risvolto per me inaspettato. Ci sono spunti molto interessanti ad esempio sul ruolo della magia. Il potere porta con sé responsabilità, la magia non è sempre buona o cattiva ma conta molto in che modo la si utilizza e soprattutto: Mary non ne ha bisogno per essere felice. La bambina è ingenua e candida ma non per questo si lascia trascinare dagli eventi, cerca sempre di ragionare con la propria testa e ha solidi valori che non metterà in discussione nemmeno nei momenti più difficili. Ho apprezzato molto che si parlasse di animali e natura, di come a volte l'opera dell'uomo inquini e corrompa quello che ha attorno per pura superbia o brama di potere. Mi ha ricordato, per certi versi, le opere dello studio Ghibli in cui si critica aspramente il lavoro dell'uomo a discapito della natura. Non sono rimasta affatto sorpresa dunque dalla scelta dello studio Ponoc di realizzare un film d'animazione ispirato a questo romanzo che sarà nelle sale italiane dal 14 al 20 giugno. Purtroppo c'è poco spazio per sviluppare a fondo i personaggi e le tematiche all'interno del libro, sotto questo punto mi aspettavo decisamente di più. Mary e il fiore della strega è una favola magica che intenerisce e fa sognare, adatta a tutti ma in particolare a chi ha un amico a quattro zampe.

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan