Slider

Weekend a Edimburgo | Cosa vedere

giovedì 12 aprile 2018


Sono appena tornata dal mio weekend da sogno a Edimburgo e vorrei già tornarci, mi sono innamorata di questa splendida città! Sono stata due giorni e mezzo per festeggiare il decimo anniversario con il mio compagno e, nonostante il poco tempo, siamo riusciti a vedere buona parte delle sue meraviglie. In molti mi avete chiesto più informazioni al riguardo e spesso mi chiedete anche come faccio ad organizzarmi quindi spero che questo post possa esservi utile.
Prima di scegliere il weekend giusto ho girato per il web in cerca di consigli, ma soprattutto prezzi, per capire quando fosse più conveniente partire. Nel mio caso ho dovuto aspettare un po' per trovare l'offerta giusta, qualche mese, ma ne è valsa la pena. Muoversi con anticipo è la strategia migliore, sempre! L'Hotel che abbiamo scelto noi, Brooks Hotel, dista un quarto d'ora a piedi dal castello e comprendeva la colazione a buffet più alcuni piatti preparati al momento, tè pomeridiano con tramezzini e dolci, in più una bottiglia di prosecco il primo giorno. Non ci siamo fatti mancare nulla insomma.

Una volta stabiliti location e periodo tocca valutare i mezzi a disposizione. Ho controllato la distanza dall'aeroporto cercando le soluzioni più economiche e veloci, in questo caso specifico l'autobus si è rivelato il mezzo migliore perché in mezz'ora ci ha portati in centro città spendendo 5£ a testa. Online ho letto che i taxi sono molto cari ma io al ritorno, visto che non passavano autobus, ho speso 18£ dall'hotel all'aeroporto per due persone impiegandoci 20 minuti. Ho sbirciato poi i dintorni dell'hotel per scoprire se ci fossero ristoranti, bar, negozi, fermate dei mezzi segnandomi tutte le informazioni importanti.

La mia parte preferita: scegliere cosa vedere! Visto che volevo andare già da un paio di anni a Edimburgo, avevo bene in mente cosa visitare ma un'ulteriore ricerca non fa mai male. Ho fatto una lista di tutti i musei, strade, monumenti e così via che volevo visitare e li ho poi divisi per zone a seconda della loro posizione geografica. Accumulandoli così sono riuscita a organizzare i due giorni e mezzo del weekend. Considerate il poco tempo e non accumulate tutto in un unico giorno, tenete presente il tempo per mangiare e riposarvi un po' fra un posto e l'altro ed eventuali imprevisti, che non mancano mai. Io ho cercato di alternare visite al chiuso con belle camminate all'aperto perché la città è bellissima anche così ed è sempre magico perdersi (metaforicamente parlando) fra le strade di un nuovo posto, spesso si scoprono perle uniche! In molti mi avete chiesto su Instagram il mio itinerario quindi ve lo riporto di seguito a grandi linee.

Venerdì
Camminata verso il castello
Ross Fountain
Royal Mile
Tartan Weaming Mill
Cattedrale St. Giles


Sabato
West Port e Grassmarket
Writers museum (ingresso libero)
Lady Stairs Close
Scotch whisky experience (15,50£ tour di un'ora, audioguida, degustazione e bicchiere in omaggio)
Victoria Street
National Museum of Scotland (ingresso libero)
Tour Harry Potter (gratuito)
Princes Street


Domenica
Scottish Episcopal Church
Scottish National Gallery of Modern Art (ingresso libero)
Dean village e cimitero
Water of Leith
Holyrood Hill
Parlamento scozzese (ingresso libero)
Castello e Royal Mile


Cosa mi porto in valigia? Bella domanda, in Inghilterra il tempo è molto variabile quindi ho puntato sulla strategia "a strati" portando capi da mezza stagione ma anche più pesanti. Nonostante sia partita la prima settimana di aprile, a Edimburgo nevicava. Controllate quindi bene il meteo prima di partire e calcolate delle variazioni di temperatura. Non partite senza una tenuta da pioggia e una bella sciarpa per proteggervi dal forte vento che caratterizza la Scozia. Ho stilato una lista di tutto il necessario, ve la lascio nel caso foste in cerca di ispirazione per i prossimi viaggi!

Abbigliamento
⁃ Maglioni
⁃ Pantaloni
⁃ Calze/calzini
⁃ Biancheria
⁃ Maglia intimo
⁃ Pigiama
⁃ Berretta
⁃ Sciarpa
⁃ Accessori

Beauty Case
⁃ Spazzola
⁃ Spazzolino
⁃ Sapone
⁃ Dentifricio e colluttorio solidi
⁃ Salviette
⁃ Cipria
⁃ Blush
⁃ Ombretti
⁃ Pennelli

Liquidi
⁃ Mascara
⁃ Correttore
⁃ Crema viso
⁃ Crema occhi
⁃ Detergente
⁃ Deodorante
⁃ Crema mani
⁃ Liquido lenti
⁃ Struccante
⁃ Burrocacao

Tecnologia
⁃ Caricabatterie
⁃ Batteria di riserva
⁃ Adattatore

Bagaglio a mano
⁃ Carta d’identità
⁃ Biglietti
⁃ Guida
⁃ Telefono
⁃ Occhiali da vista
⁃ Portafoglio
⁃ Medicine
⁃ Fotocamera


Infine vorrei citarvi un paio di posti in cui abbiamo mangiato molto bene e che quindi mi sento di consigliarvi. Il primo si trova in Victoria Street, una delle strade più belle che ha ispirato anche J. K. Rowling, ed è Howies. Il menù che offre è tipico della zona, super approvato il piatto di Haggis con purè inoltre i prezzi sono buoni, a pranzo due portate a £10.95. Se siete grandi fan di Harry Potter forse avrete già sentito nominare Spoon a Edimburgo perché è il posto in cui l'autrice ha scritto il primo romanzo (già, l'Elephant House non aveva ancora aperto all'epoca!). La gestione nel frattempo è cambiata ma il locale è molto vivace, l'arredo eclettico e anche il menù mescola bene piatti tipici a quelli più "standard". Da provare assolutamente la colazione scozzese e il porridge. Infine un posto forse non troppo tipico ma in cui ci siamo sentiti bene per l'atmosfera accogliente: Akva. Si tratta di un pub di ispirazione svedese, infatti molti piatti sono svedesi o hanno quella influenza. Sono presenti giochi per i più piccoli e libri da leggere, un'idea molto gradita. Anche in questo caso il rapporto qualità prezzo è giusto e tutto quello che abbiamo mangiato era buonissimo!

Questo era in breve il resoconto del mio weekend a Edimburgo, voi ci siete mai stati? Cosa vi è rimasto nel cuore di questa città? Io sogno ancora il castello.
CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan